La battaglia di Pastrengo

Ente Possessore: 
Biblioteca Reale Torino

La battaglia di Pastrengo

 

1848-1849

“Guerra dell’Indipendenza italiana, Campagne dell’esercito piemontese nel 1848, Battaglia di Pastrengo”, in Campagnes de l’Armèe Piemontaise 1848-1849, tavola 4, disegno di Stanislao Grimaldi del Poggetto, litografia acquerellata a colori, s.d.

Biblioteca Reale di Torino, coll. K 3.30

 

La tavola relativa alla battaglia di Pastrengo mostra un momento degli eventi del 30 aprile 1848, con le brigate Savoia, Guardie, Cuneo e Piemonte impegnate ad assalire il nemico, con l’appoggio dell’artiglieria a cavallo e dei Bersaglieri. Gli austriaci furono infine obbligati ad abbandonare il campo di battaglia e a ritirarsi al di là dell’Adige. A sinistra sono ben visibili i Carabinieri Reali a difesa dello Stato Maggiore dell’esercito.

 

Stanislao Grimaldi del Poggetto nacque a Chambéry nel 1825. Figlio dell’aiutante di campo del governatore della Savoia, in seguito al trasferimento della famiglia a Torino intraprese la carriera militare, entrando a far parte del reggimento “Genova Cavalleria”. Dopo aver partecipato alla prima guerra di indipendenza, lasciò l’esercito per dedicarsi alla pittura, in particolare a soggetti militari e cavalli. Nel 1849 il ministro della Guerra, Alfonso Ferrero della Marmora, gli assegnò l’incarico di preparare un album illustrato dedicato alle campagne d’indipendenza dell’esercito piemontese nel biennio 1848-1849. Recatosi a Parigi, all’epoca all’avanguardia nella litografia, l’autore dipinse a matita ed acquerello trentacinque tavole, poi riprodotte da disegnatori specializzati in cromolitografia (tra cui Ch. Bour, J. Davis e A. Bayot), stampate nella tipografia Lemercier e inviate a Torino.